Telefono

035 45 55 111

Mail

bergamo@cri.it

Un elettrocardiografo in dono a CRI Bergamo

Lunedì 4 marzo il Comitato di Bergamo della Croce Rossa ha ricevuto in dono un elettrocardiografo di ultima generazione dall’associazione Cuore Batticuore.

Un elettrocardiografo Cardioline di ultima generazione, di quelli che, usati su un paziente durante un intervento, permettono di comunicare in modo automatico i dati, ricevere direttamente l’indicazione con l’ospedale di destinazione e di essere preso in carico molto più velocemente in pronto soccorso. È il dono è dell’associazione “Cuore Batticuore” di Bergamo che è stato consegnato la sera del 4 marzo nel corso della presentazione della sede ai nuovi Volontari di Croce Rossa nelle mani del presidente Maurizio Bonomi.

“Siamo molto contenti di poter regalare questo strumento alla Croce Rossa Comitato di Bergamo – spiega Reno Morazzini, presidente di Cuore Batticuore – abbiamo un ottimo rapporto ed è nata una grande collaborazione, molto forte e bella, per cui lo facciamo molto volentieri. L’elettrocardiografo che abbiamo consegnato è di una tecnologia di ultima generazione: dimensioni molto ridotte rispetto alle versioni precedenti ma soprattutto la possibilità di inviare i dati in tempo reale al 118, tramite uno smartphone incluso, e di ricevere direttamente sull’apparecchio l’indicazione dell’ospedale di destinazione, saltando così un passaggio del classico iter e in questi casi, si sa, il tempo è vita, così come sono soliti ripetere i cardiologi di riferimento per la nostra associazione”.

La donazione si è tenuta nel corso della presentazione della sede e delle attività ai nuovi Volontari di Croce Rossa: “È un’occasione nell’occasione, perché la nostra associazione da anni punta sulla prevenzione e quindi sui giovani - spiega ancora Morazzini – perché se è vero che il nostro gruppo è fatto principalmente di soci adulti con alle spalle problemi vascolari, è però importante sensibilizzare i giovani per prevenire patologie cardiovascolari e prepararli ad affrontarle. Quest’anno abbiamo tenuto lezione a circa 4.500 studenti (28 classi quarte delle scuole superiori), in collaborazione con Ats e Usp (l’ex Provveditorato agli studi), con lezioni teoriche e pratiche di rianimazione e uso del defibrillatore.

Alla serata sono intervenuti anche Elena Rottoli, coordinatrice infermieristica di AAT118 Bergamo, e il vice sindaco di Bergamo Sergio Gandi.